INIZIO IN SALITA

 

“Le aspettative per una neopromossa sono classiche: cercare di fare un buon campionato e restare in C Silver, cercando di evitare i playout.”

Si apre con queste parole del presidente Rino Lella il campionato di C Silver della Murgiabasket Santeramo, una competizione insidiosa per la nostra squadra, che dovrà raccogliere la sfida e giocare ogni partita con il coltello fra i denti e con tutte le proprie forze per perseguire il suo obiettivo.

A dimostrazione di ciò la sconfitta esterna per 88 – 54 al “Melvin Jones” dell’Action Now Monopoli di coach Lezzi, squadra che durante la scorsa stagione ha centrato i play – off e che quest’anno punta sulla coppia Paparella – Torresi, primi violini di un’orchestra di Under e non molto promettenti.

Nei primi minuti della partita vediamo una Murgia sveglia che muove palla, piedi e uomini secondo i tempi dettati da un magistrale Difonzo (top scorer per la Murgia con 14 punti totali), il quale si presenta agli avversari sin da subito in versione “Prova a prendermi”.
Sull’altra metà del campo, un’ottima difesa corale ci permette dopo due minuti un vantaggio iniziale di   54, dopo di che, black out Murgia.
L’esperienza di Torresi e i centimetri di Annese portano avanti il Monopoli che, con una difesa granitica e innumerevoli contropiedi, concede da qui fino alla fine del quarto al Santeramo soltanto tre punti di Ampomah e una saetta di Difonzo allo scadere, determinando un primo parziale di 23 – 11.

La Murgia inizia il secondo quarto con grande foga per recuperare lo svantaggio ma ciò determina una grande mole di palle perse e i conseguenti contropiedi del Monopoli (23 punti totali da palle perse per la squadra di casa).
Fattori come il rimbalzo offensivo, i contropiedi subiti e la difesa molto fisica del Monopoli (determinando tanti falli subiti, infatti a 6 minuti dal termine del quarto la squadra si trova già ad aver speso cinque falli di squadra) delineano la crescita del loro vantaggio, che oscilla sul +20.
Ma i nostri ragazzi non vanno giù così facilmente e ritrovano grinta nell’emblematico contributo di Leo Girardi, che in due azioni consecutive presenta il manifesto della grinta Murgiana:
subisce un fallo di Mirone sfidando i suoi 205 cm di altezza, realizzando i due tiri liberi; l’azione dopo si tuffa per recuperare un pallone importantissimo che poi spedisce nelle mani del capitano Stano, il quale conclude un’azione da tre punti totali con canestro e fallo.
Di qui la Murgia ritorna sui propri passi e conclude il quarto con un parziale di 20-16.

Il secondo tempo della partita vede ripetersi i tòpoi che ne stanno determinando il risultato: l’alternarsi in difesa per la Murgia di ottime rotazioni e chiusure con azioni in cui invece i vari Paparella e Torresi banchettano sulle incomprensioni o la mancata comunicazione fra i nostri ragazzi;
una fase offensiva che brilla dei lampi di genio di Difonzo E. ma che allo stesso tempo regala contropiedi facili agli avversari; la determinante differenza a rimbalzo fra le due squadre (Monopoli 41, Murgia 31),per un risultato finale di 54 – 88 per il Monopoli.

La sconfitta fa sì che la Murgia inizi in salita questo campionato, ma, da oggi, testa al prossimo impegno, la partita di Domenica in casa contro Vieste, su cui ha speso delle parole ancora il presidente della Murgiabasket Santeramo, Rino Lella:

“Quella di Domenica è una partita importante, è la prima in casa di serie C, verso cui tutti, pubblico e società, nutrono grandi aspettative.
La gara che ci aspetta è di grande importanza, dovendo fronteggiare il Vieste, una formazione con aspirazioni simili alle nostre.
Aspettiamo tutti i Santermani, con l’obiettivo di dare man forte ai ragazzi con il calore del nostro pubblico.”

 

Social Media Manager : Pontrandolfo Francesco G.

Share on Google Plus