LA MURGIA BATTE UN COLPO MA PERDE CONTRO LA CAPOLISTA CORATO

Davide contro Golia, non per il finale della storia ma per il differenziale di statura dei due personaggi in gioco. La sfida dell’ultima giornata della massima serie Pugliese, che vede affrontarsi la prima contro l’ultima in classifica, sembra appartenere a una delle tante storie dal finale è già scritto.

La Murgia non ha portato a casa la vittoria (Corato 71 – Murgia 59), ma ha comunque disputato una grande partita contro il Corato, nonostante affronti questa stagione “armata” di budget, risultati e roster miseri rispetto a quelli della capolista.

Un esempio eclatante è quello delle rotazioni: l’unico giocatore a toccare quota 30 minuti per il Corato è Cicivè, per la Murgia invece l’intero quintetto titolare ha passato più di trenta minuti a testa in campo.
Ciò garantisce ovviamente un panorama più ampio di possibili quintetti e ricambi per il coach e una maggiore freschezza per i giocatori, tutti professionisti, che a mente fresca riescono ad abbinare alla tecnica individuale e al fisico un vasto panorama di ottime scelte.

Ma questa Murgia, quando vuole, ha troppa grinta anche per cedere a formazioni sulla carta più forti. Quello che in molti si aspettavano dal risultato era per esempio un +28, come quello inflitto da Corato a Taranto, o molto di più. Ma i nostri ragazzi hanno comunque tenuto la testa alta e non hanno mai concesso al Corato il dominio della partita.

A confermare la nostra tesi sono i parziali: 19 – 12, 16 – 10, 17 – 18, 19 – 19.  E i 10 punti del secondo quarto sono anche dovuti al problema falli di Billy Dee Williams (partita da 16 punti, 8 rimbalzi e 5 assist), che fino ad allora aveva giganteggiato sul perimetro e sotto il tabellone, con tanti rimbalzi offensivi (e conseguenti schiacciate) e bombe da dietro l’arco.

Ottima prestazione da parte della squadra anche in difesa, dove Donald (spina dorsale di questa squadra con una prestazione da 20 punti e 7 rimbalzi) e Filippo hanno marcato due incontenibili Bagdonavicius (a fine partita 19,8,2) e Cicivè (20,9,2), e Stefano ha contenuto le continue incursioni di Stella (7,4,13).

Il Corato dimostra comunque il motivo per cui spicca il volo in classifica e risponde colpo su colpo alla Murgia, accompagnando ogni parziale della squadra ospite a un contro – parziale che chiude le speranze Murgiane. I nostri ragazzi non sono mai andati in vantaggio ma hanno comunque dato un segnale alle avversarie e ai suoi tifosi, per dire che la squadra c’è e non molla, nonostante la posizione in classifica.

Le prossime sfide saranno le ultime di questo 2017 e sono entrambe casalinghe. La prima è Domenica 17 Dicembre alle 18:30 contro Mola, per chiudere il girone d’andata, e la seconda è Giovedì 21 Dicembre alle 20:30 contro Monopoli, per aprire il girone di ritorno. Ci sarete? Vi aspettiamo!

 

Francesco G. Pontrandolfo, social media manager.

 

Share on Google Plus