LA MURGIA SANTERAMO SI RIPRENDE NEL FINALE

Partenza sprint dell’Altamura che con 4 triple consecutive, raggiungono un vantaggio (4-22).

La schiacciata di Affia riduce per un minuto l’imbarazzante svantaggio, arrivando a fine periodo con uno scarto di 16 punti (6-22).

Gli ospiti sembrano extraterrestri,  realizzando da tutte le parti, lasciando a bocca asciutta i Santermani che, pur arrivando a canestro, non riescono a concretizzare. Minipausa e si rientra in campo più determinati.

Nel secondo periodo, riescono a chiudere sul (14-16) con delle belle giocate di Difonzo e Stano che spingono la squadra per un recupero al quanto difficile. Sicuramente pesa la brutta partenza.

I 20 liberi sbagliati, potevano aiutare nel recupero, anche qui il canestro sembrava stregato e sputa tutti i palloni, anche i più semplici.

Via via si arriva alla lunga pausa con -20 che lascia ammutoliti i circa 400 tifosi che seguono la Murgia Santeramo, nonostante la classifica non sia a nostro favore.

Di questo, tutto il direttivo, ringrazia tutta la tifoserie che ci segue dall’inizio del campionato, proveniente da; Toritto, Grumo, Cassano, Gioia, Castellaneta, Gravina, insomma un bella cornice che continua a seguire sempre i ragazzi di Coach Console.

La terza parte di gara è un altro incubo per i murgiani. Palle perse, tiri sbagliati la fanno da padrona sul parquet del Palavitulli. Di contro, i cugini Altamurani spingono e realizzano fino al + 30 e Time out Santeramo.

L’ultimo canestro di Ampomah chiude il periodo sul 31-59, un -28 che manda i titoli di coda, ma non per i leoni della Murgia Santeramo.

Infatti in 3 minuti di follia, Williams, piazza 17 punti consecutivi, mandando in estasi tutti i tifosi che, con grande riconoscenza,  si alzano in piedi ad applaudirlo.

4 triple consecutive, di cui dal tavolo degli ufficiali di campo e time-out Altamura dove, coach Ambrigo, richiama i suoi ad una difesa più attenta.

Entrano Difonzo Vito e Petruzzelli che con grande grinta recuperano palloni e rilanciano i velocissimi Erry e Stano che non perdonano, riducendo lo svantaggio a – 14 (52-66) a meno 2:45 dal termine.

Gli ultimi minuti sono molto intensi e il pubblico partecipa al miracoloso recupero dei ragazzi che, nonostante il netto svantaggio, non hanno mai mollato fino all’ultimo secondo.

Realizzano Difonzo Vito e Petruzzelli e con la schiacciata finale di Williams, arriva il fischio della sirena con il punteggio di 62-76 che lascia la meritata vittoria ai cugini Altamurani.

Peccato aver visto la Murgia in 2 periodi, secondo e ultimo. Purtroppo la partenza deficitaria dei Santermani, ha influito sull’andamento della gara. Partire subito a – 20, non è cosa facile psicologicamente, poi avendo tutti ragazzi, si è accentuato di più.

La nota negativa: il primo periodo con una partenza sottotono

Le note positive: la bella prova di Petruzzelli e Difonzo V. chiamati a dare la scossa alla squadra, il grande pubblico che ci ha sostenuti fino all’ultimo secondo e il record di Williams ben 38 punti di cui, 24 nel finale.

Share on Google Plus