MURGIA BASKET SANTERAMO, BURN OR BUST

Nello slang americano c’è una frase che indica, lì dove si presenti una sola scelta, di dover dare il massimo e realizzarsi o fallire provandoci. Burn or bust. Brucia o crolla.
Il Palavitulli, dopo la sconfitta per 72 – 86 contro Francavilla, può affermare di averle viste entrambe.

La squadra è stata capace di far esplodere di gioia il suo pubblico, come nella prima vittoria stagionale, ma anche di renderlo partecipe nella sua agonia e insicurezza sul campo, come in questa sconfitta.
Tempo trascorso in vantaggio per la Murgia Basket Santeramo: 57 secondi. Miglior vantaggio per la Murgia: 1 punto sul 3 – 2 inziale. I nostri ragazzi forse non sono mai scesi in campo.

La mancanza di tale grinta in queste partite per la Murgia è, parafrasando Oscar Wilde, la rabbia di Calibano che non vede il proprio volto riflesso nello specchio. Personaggio Shakespeariano, Calibano non sopporta la vista della propria immagine riflessa nello specchio. Preferisce rimanere nell’ignoranza della propria condizione. Questa Murgia, una volta inserita la propria realtà nel contesto della massima serie Pugliese, deve essere consapevole del gap fra sé e le altre formazioni e ciò deve portare la squadra a dare più del massimo, disputando ogni gara come se fosse una finale.

Ma in una disfatta di tale portata ognuno ha i suoi rimorsi. Chissà quale ricaduta ci sarebbe stata sui nostri ragazzi se nel secondo quarto, di fronte a qualche dubbia chiamata arbitrale, il pubblico del Palavitulli avesse pronunciato un “Forza ragazzi” in più e un “Arbitro fai schifo” in meno. Perché è lì che si è spaccata la partita, nel secondo quarto, dove la squadra è rimasta impantanata in un acquitrino di scuse e frustrazione di fronte al primo ostacolo.

I nostri ragazzi, dopo un primo quarto da 19 – 26, hanno lasciato passare in difesa e non hanno punito in attacco un Francavilla non così indomabile, a cui è stato concesso nella seconda frazione di gioco un parziale di 10 – 26, mai più recuperato. Ed è per questo che, nonostante abbia condotto i parziali degli ultimi due quarti di gioco con 16 – 13 e 27 – 21, la Murgia non si è più rialzata.

La prossima gara che aspetta la Murgia Basket Santeramo vede i nostri ragazzi fronteggiare il Corato, la capolista, Domenica 10 Dicembre alla Palalosito di Corato. Palla a due alle 18.

 

Francesco G. Pontrandolfo, social media manager.

Share on Google Plus