U 18 DIVAMPA CONTRO L’ANGIULLI

La partita U18 fra Murgia e Angiulli è il primo passo per i nostri ragazzi nel tortuoso e impervio sentiero della fase gold, in una “corsa all’oro” in cui dovranno confermare gli ottimi risultati perseguiti nel girone precendente.

La Murgia apre la partita con un movimento vellutato di Petruzzelli in post, per poi sfociare in frequenti incursioni nel cuore dell’area avversaria, non concedendo all’Angiulli la possibilità di reagire.

La squadra avversaria si nutre degli errori murgiani, ma i nostri ragazzi hanno troppa grinta per lasciare che questo tolga loro il controllo della partita, determinando un primo quarto da 14-23 per la Murgia.

Nel secondo quarto i murgiani pagano il grande dispendio di energie e cadono nel tranello dell’Angiulli, che determina una partita molto fisica e continuamente interrotta da falli.

Ma la grande forza dei murgiani sta nel giocare di cuore, nel contare su questo fattore che, nel grande parco delle sue eventualità, può farti sbagliare prendendo un tiro concettualmente sbagliato perché “te lo senti” quanto renderti capace di rialzarti ogni volta e non mollare mai, per quanto gli avversari possano esserti sul collo e ostacolarti, chi gioca di cuore va avanti a testa alta e continua a giocare, anche dopo una scelta sbagliata o un mancato fischio arbitrale, e ciò porta i murgiani a conservare il proprio vantaggio con un parziale di 15-17.

Nella terza frazione di gioco le due squadre continuano a battagliare sullo stesso livello, alzando notevolmente i ritmi e rischiando tanto in entrambe le fasi di gioco.

I Murgiani riescono a sostenere questo ritmo e questa solidità soprattutto grazie a Difonzo E., che si carica sulle spalle la squadra e con una prestazione mostruosa conduce i suoi compagni sempre più verso la vittoria, in un “come fly with me” di Sinatriana memoria. Parziale di 19-20.

Il quarto quarto é un black out totale per la Murgia. I ragazzi, forse illusi dall’oasi del vantaggio, mollano le redini della partita e lasciano che l’Angiulli disfi tutto ciò che era stato ben costruito e difeso nelle precedenti frazioni di gioco.

La situazione d’emergenza si prolunga fino al +6 a favore della squadra Barese, punto in cui il cuore e l’orgoglio riaccendono l’aulica fiaccola dell’ardore Murgiano, e in un attimo Difonzo riaccorcia le distanze e Cassano punisce gli avversari con una tripla determinante per arrivare al tempo supplementare. Parziale di 21-9.

La ravvivata grinta dei ragazzi splende su tutto l’overtime, che si apre con un’altra tripla di un Cassano sempre più “clutch” e vive dell’atletismo di Stano e Difonzo, che accompagnano la vampa Murgiana fino a sancire con un parziale di 5-10 la vittoria della Murgia per 74-79.

Francesco G Pontrandolfo

Share on Google Plus