U18, BUONA LA PRIMA!

“U sagn…n’derr!”   É con questo grido che si apre la stagione degli U18, un invito a dare così tanto sul parquet da sputarci il sangue, infatti i Murgiani vivono questa prima di campionato con ardore e voglia di cominciare bene il loro percorso, e ciò si riflette nel risultato della gara in trasferta contro il Magic Bari.

 

I primi due punti della stagione li regala Stano con la specialità della casa, più precisamente palla rubata e contropiede concluso al ferro alla massima velocità.

La Murgia si porta avanti con Perrone, Pontrandolfo e Petruzzelli e ipnotizza il Magic Bari con un’ottima difesa, costringendo i propri avversari a segnare soltanto 4 punti nel primo quarto, contro i 13 della nostra formazione.

 

Nella seconda frazione di gioco i murgiani premono sull’acceleratore e aumentano il ritmo della partita, aprendo molto al contropiede.

A guidare la transizione vi sono i due playmaker Cassano e Cardinale, che armano le mani dei realizzatori di questo quarto Perrone, Petruzzelli e Cecca.

Dal punto di vista difensivo la Murgia cede leggermente terreno e conclude il quarto con un parziale di 6-11, aumentando il proprio vantaggio. 

 

Nella terza frazione di gioco la squadra si vede rallentare per via del gioco molto fisico degli avversari, e capisce anche che bisogna oliare ancora un po’ i meccanismi di un gruppo (99-2000) che gioca insieme per la prima volta in un campionato, ma ovviamente non abbassa mai la testa.

Sugli scudi un sontuoso Cassano che accende a intermittenza l’attacco murgiano. Parziale di 8-7 per il Magic Bari.

 

Ultima frazione di gioco. La Murgia ritrova luce e attacca continuamente la difesa avversaria, sfruttando la velocità delle sue guardie e il post di Petruzzelli.

Nota di merito per un pittoresco canestro di Sergio, che gli costa un giro di focaccia per tutti al prossimo allenamento per il modo “stravagante” in cui ha segnato. 

Parziale di 7-11.

 

Il risultato finale di 25-42 per la Murgia ha l’apparenza di essere frutto di una brutta partita, invece sottende quanto tutti i ragazzi (Latrofa, Ficarra, Riviello, Cecca, Cassano, Cardinale, Petruzzelli, Difonzo, Stano, Sergio, Perrone, Pontrandolfo) abbiano portato in campo il proprio “mattoncino”, come affermato da Coach Console e Panessa, per costruire questa bella vittoria. 

 

Francesco G. Pontrandolfo 

Share on Google Plus