UNDER 16 – GIOIA VS MURGIA SANTERAMO 33-50

Murgiabasket Santeramo: Caponio M., Debellis 8, Sergio Giovanni, Stasolla 3, Caponio R., Petruzzelli 6, Cecca 16, Lillo 2, Cassano 6, Cardinale 2, Sergio Giuseppe 4, Obando 3.  Coach Lionetti,  Ass.Coach Giorgio

Parziali: (4-9)   (14-24)   (26-38)   (33-50)

Vittoria sudata quella ottenuta dall’ u.16 della MurgiaBasket che con grinta e determinazione portano a casa la prima vittoria del campionato contro i coetanei dell’ Olimpia Gioia. La partita si è tenuta al palazzetto dello sport di Gioia il 30 Novembre.

Apre le danze Cecca con 4 punti in transizione e tanto di tripla inaspettata dai 6.75m, segnando i primi 7 punti dell’ incontro, condisce poi Cardinale, con un ottimo canestro in contropiede. Gli avversari non sono da sottovalutare, ma nel primo quarto da elogiare la difesa murgiana, orchestrata da un abilissimo Stasolla, che concede solo 4 punti agli avversari.

Nel secondo quarto gli avversari provano a recuperare aumentando la pressione psicologica sugli avversari, cominciando a lottare e raddoppiare su ogni possesso, ciò però non basta ad intimidire gli atleti Santermani che aumentano ancora di più l’ intensità dopo un discorso convincente di coach Lionetti.

A seguire degno di nota è il canestro di Petruzzelli nel pitturato e altri 5 punti di Cecca tra canestro in tap in e un’ altra tripla.

Sul finale del tempo bellissima tripla di Stasolla, accompagnata da un canestro di Sergio. Il terzo quarto è più sudato e faticoso per ambedue le squadre. Sul finire del quarto entra in campo per la prima volta Debellis che riesce a tenere a bada perfettamente il suo avversario, segnando anche 6 punti fondamentali per l’ assetto psicologico della squadra.

Degno di nota anche Petruzzelli che, anche se con qualche infrazione sfortunata riesce a svegliarsi e mettere a referto ben 4 punti meritati. In difesa da notare Obando, Cecca e Sergio Giovanni che stoppano violentemente i tentativi degli avversari, sfruttando anche il loro assetto fisico.

Segna la vittoria dell’ ultimo quarto Cassano che con due triple spettacolari fa rimanere sorpresi sia compagni che avversari che tra emozione ed entusiasmo si alzano dalla panchina, sostenendo emotivamente il loro compagno.

Da citare il canestro di Lillo, abile a prendere posizione sotto canestro. Hanno contribuito alla vittoria anche i due Caponio che dalla panchina entrano per dare il cambio ai loro compagni completando tutto ciò che non erano riusciti a portare a termine.

 

La partita finisce 33-50 per la Murgia. Vi aspettiamo per la seconda partita il 15/12/2015 contro la BAT Acquaviva al Palavitulli di Santeramo.

Share on Google Plus